F.A.Q. Frequently Asked Questions and Company Policies / Linee guida e Politiche Aziendali

Introduzione Nuovi Artisti

Prima di avviare la fase contrattuale, è possibile ottenere una valutazione dei brani in fase embrionale presentando i propri provini in formato MP3, accompagnati dai testi autoriali, i files dovranno essere caricati al seguente link: http://trbrec.com/form-valutazione

Per la sottoscrizione del contratto discografico e per la pubblicazione della prima release, sarà necessario seguire i seguenti passaggi:

1) Compilare l’apposito form online per l’inserimento dei dati contrattuali per l’attuazione del contratto discografico preliminare e la pubblicazione dei propri progetti discografici: http://trbrec.com/form-master-contract

2) Se iscritti in S.I.A.E. come compositori e/o autori, compilare l’apposito form online per l’inserimento dei dati contrattuali riguardante il deposito delle opere: http://trbrec.com/form-publishing-contract

OPPURE – Se non iscritti in S.I.A.E. oppure iscritti ad altra società di collecting estere (ad es. Soundreef, SUISA, PRS, ecc.), compilare l’apposito form online per l’inserimento dei dati contrattuali riguardante il deposito delle opere: http://trbrec.com/form-generic-publishing-contract

3) Una volta ricevuti i contratti relativi al master e ai diritti editoriali, stamparli, firmarli con inchiostro indelebile di colore nero (sulla base dei parametri stabiliti) ed inviarli tramite raccomanda A/R al seguente indirizzo: TRB rec di Andrea Tognassi, Via Dino Saccenti 31 59100, Prato – Italia.

OPPURE – Se si dispone di firma digitale certificata, apporre la marcatura ai contratti in formato PDF ed inviarli tramite PEC (posta elettronica certificata) all’indirizzo [email protected]

4) Compilare l’apposito form online per la comunicazione dei dati per fini promozionali, necessari al nostro ufficio stampa, alla nostra agenzia di booking ed ai nostri affiliati partner (associazioni culturali, media ed agenzie di booking): http://trbrec.com/form-press

5) Effettuare l’upload delle tracce audio in versione Master definitivo al seguente link: http://trbrec.com/upload-master 

OPPURE – Se è necessario un missaggio e master delle stracce suddivise per stems, inviarle tramite il seguente link: http://trbrec.com/upload-stem-audio. Sempre attenendosi ai requisiti tecnici indicati nelle FAQ nella sessione Mixing & Mastering.

6) Compilare l’apposito form online per la richiesta di realizzazione della copertina, fornendo il materiale richiesto al seguente link: http://trbrec.com/form-front-cover 

OPPURE – Nel caso di si disponesse già di una copertina, effettuare l’upload tramite il seguente link: http://trbrec.com/upload-cover 

7) Si richiede di prendere visione e rispettare tutti i tempi tecnici indicati nelle FAQ.

Tutti questi semplici passaggi (escluso il pagamento per l’attuazione del contratto discografico preliminare una volta versato interamente), andranno ripetuti per la pubblicazione, distribuzione e promozione di ogni nuovo progetto discografico.

Con la TRB rec non esistono stringenti vincoli e limitazioni alla libertà artistica. La nostra proposta discografica è unica nel suo genere. TRB rec, come etichetta indipendente, ha alle spalle un esperienza ultradecennale. Un cammino iniziato nel 2008, spaziando in una grande varietà di generi ed artisti diversi fra loro.

Entrando a far parte del roster di artisti TRB rec, si avrà diritto di usufruire dei servizi offerti e dell’assistenza del nostro team esattamente come specificato nel nostro contratto discografico preliminare. In quanto artisti, non si è vincolati in alcun modo all’ etichetta. Si potrà decidere cosa e quando pubblicare con noi. Solo i brani scelti per le pubblicazioni con TRB rec saranno vincolati, secondo contratto. Gli artisti potranno in qualsiasi momento lasciare definitivamente a proprio volere la TRB rec con una semplice comunicazione scritta, senza conseguenze di alcun tipo, se non il termine della collaborazione.

Il contratto discografico si intende valido solo dopo l’eventuale pagamento cautelativo (se richiesto) e dopo aver ricevuto copia dei contratti firmati tramite raccomanda A/R

Come indicato precedentemente il contratto non ha né una scadenza né un reale vincolo. Saranno gli artisti a decidere fino a quando lavorare con noi e con quante e quali pubblicazioni, a tempo indeterminato.

Il team di TRB rec segue i propri artisti nel loro percorso, nell’ interesse reciproco che sia lungo e produttivo per entrambi.

Con un contratto TRB rec, gli artisti si avvalgono della professionalità del nostro team, per quanto riguarda in sintesi:

  • la realizzazione delle grafiche dei vostri album e singoli;
  • il missaggio stem e mastering dei brani;
  • l’ufficio stampa ed il booking;
  • la promozione ed il social media marketing;
  • la gestione dei diritti editoriali delle società di collecting;
  • l’intera gestione della distribuzione online e della sua rendicontazione.

Tutti questi servizi sono garantiti per tutta la durata del contratto, che è illimitata, in assenza di serie motivazioni per il suo annullamento.

La TRB rec valuta attentamente ogni demo ricevuto e personalizza i propri contratti su una valutazione complessiva sia musicale che artistica.

La TRB rec riceve grandi quantità materiale musicale ogni mese. La valutazione relativa alla proposta discografica, si basa non solo su un ipotetico “valore artistico” del brano o dell’album in questione, ma anche sulla presenza online dell’artista, con un’occhio di riguardo all’ utilizzo dei social media; alla fan base esistente ed alle potenzialità del prodotto artistico all’ interno del mercato discografico.

Significa che la nostra etichetta possederà i diritti sui master audio relativi a tutti i brani che deciderete di pubblicare con noi.

Si intendono le cessioni o concessioni per duplicare l’opera su una compilation italiana o estera da parte di un’altra casa editrice o editore che fosse interessato a farlo.

Nell’ambito del diritto d’autore, oltre ai diritti più propriamente appartenenti all’autore (cioè a colui che ha lo spunto creativo e lo estrinseca nell’opera dell’ingegno), esistono altri diritti che tutelano attività che permettono la fruizione e la diffusione dell’opera: questi diritti, chiamati appunto diritti connessi, sono ad esempio i diritti di produzione fonografica, di produzione cinematografica, di emissione radiofonica e televisiva. La nostra azienda si occupa direttamente di questo servizio garantendo all’artista la suddivisione degli introiti come stabilito da rispettivo accordo contrattuale.

Contratti e Documentazione

Per la pubblicazione di nuove release, sarà necessario seguire i seguenti passaggi:

1) Compilare l’apposito form online per l’inserimento dei dati contrattuali per l’attuazione del contratto discografico preliminare e la pubblicazione dei propri progetti discografici: http://trbrec.com/form-master-contract

2) Se iscritti in S.I.A.E. come compositori e/o autori, compilare l’apposito form online per l’inserimento dei dati contrattuali riguardante il deposito delle opere: http://trbrec.com/form-publishing-contract

OPPURE – Se non iscritti in S.I.A.E. oppure iscritti ad altra società di collecting estere (ad es. Soundreef, SUISA, PRS, ecc.), compilare l’apposito form online per l’inserimento dei dati contrattuali riguardante il deposito delle opere: http://trbrec.com/form-generic-publishing-contract

3) Stampare e firmare con inchiostro indelebile di colore nero (sulla base dei parametri stabiliti) copia/e del/i contratto/i ricevuta/e via email e inviarla tramite raccomanda A/R al seguente indirizzo: TRB rec di Andrea Tognassi, Via S. Giorgio 11/A, 25038, Rovato (BS). Italy.

OPPURE – Se si dispone di firma digitale certificata, apporre la marcatura ai contratti in formato PDF ed inviarli tramite PEC (posta elettronica certificata) all’indirizzo [email protected]

4) Compilare l’apposito form online per la comunicazione dei dati per fini promozionali, necessari al nostro ufficio stampa, alla nostra agenzia di booking ed ai nostri affiliati partner (associazioni culturali, media ed agenzie di booking): http://trbrec.com/form-press

5) Effettuare l’upload delle tracce audio in versione Master definitivo al seguente link: http://trbrec.com/upload-master 

OPPURE – Se è necessario un missaggio delle stracce suddivise per stems, inviarle tramite il seguente link: http://trbrec.com/upload-stem-audio. Sempre attenendosi ai requisiti tecnici indicati nelle FAQ nella sessione Mixing & Mastering.

6) Compilare l’apposito form online per la richiesta di realizzazione della copertina, fornendo il materiale richiesto al seguente link: http://trbrec.com/form-front-cover 

OPPURE – Nel caso di si disponesse già di una copertina, effettuare l’upload tramite il seguente link: http://trbrec.com/upload-cover 

7) Si richiede di prendere visione e rispettare tutti i tempi tecnici indicati nelle FAQ.

Tutti questi semplici passaggi, andranno ripetuti per la pubblicazione, distribuzione e promozione di ogni nuovo progetto discografico.

Significa che la nostra etichetta possederà i diritti sui master audio relativi a tutti i brani che deciderete di pubblicare con noi.

Si intendono le cessioni o concessioni con altri editori o etichette per duplicare l’opera su una compilation, licensing e possibilità di co-edizioni a livello worldwide con aziende terze, ma anche sincronizzazioni audio/visive in spot, cinema, contenuti televisivi e radiofonici.

Nell’ambito del diritto d’autore, oltre ai diritti più propriamente appartenenti all’autore (cioè a colui che ha lo spunto creativo e lo estrinseca nell’opera dell’ingegno), esistono altri diritti che tutelano attività che permettono la fruizione e la diffusione dell’opera: questi diritti, chiamati appunto diritti connessi, sono ad esempio i diritti di produzione fonografica, di produzione cinematografica, di emissione radiofonica e televisiva. La nostra azienda si occupa direttamente di questo servizio garantendo all’artista la suddivisione degli introiti come stabilito da rispettivo accordo contrattuale.

I contratti discografici si intendono validi solo dopo aver ricevuto copia degli stessi regolarmente firmati e spediti tramite raccomanda A/R oppure, regolarmente firmati tramite marcatura digitale certificata ed inviati tramite PEC all’indirizzo [email protected]

Riteniamo fondamentale la tutela dei nostri artisti e delle loro opere che andremo a pubblicare, pertanto, nel caso si affrontasse una collaborazione con un artista ospite nel proprio progetto musicale, consigliamo fortemente di stipulare una semplice scrittura privata tra l’artista principale/gruppo dell’opera ed il collaboratore dell’eventuale featuring autorale e/o compositivo e/o interpretativo di performance musicali e/o cantato.

La nostra esperienza ultradecennale nel campo della musica e del diritto d’autore ci ha permesso di fornire a tutti i nostri artisti un’apposita “Liberatoria di prestazione artistica musicale” scaricabile ed utilizzabile in forma gratuita al seguente link: http://trbrec.com/liberatoria-artistica

Qualora l’artista esprimesse unilateralmente la volontà di interrompere la collaborazione con TRB rec, potrà utilizzare l’apposita disdetta relativa al “Contratto attuativo del contratto discografico preliminare” scaricabile al seguente link: http://trbrec.com/disdetta-attuativo

Una volta stampata va firmata, scansionata ed inviata – allegando espressamente copia di un documento d’identità in corso di validità – all’indirizzo email: [email protected]

 

La suddetta disdetta fa riferimento al termine della collaborazione con TRB rec e riguarda solamente il “Contratto di attuazione del contratto discografico preliminare”. I contratti cessione del master e di cessione dei diritti editoriali, per loro natura, non possono essere disdetti.

Missaggio e Mastering

Se i brani sono già pronti per la pubblicazione in formato master definitivo, per velocizzare le pratiche di gestione dei brani, chiediamo gentilmente di inviarci i brani audio dell’intero progetto discografico il cui formato audio dei file sia .WAV oppure .AIFF a 44.100Hz e 16bit, l’invio andrà effettuato tramite il seguente portale appositamente dedicato: http://trbrec.com/upload-master

È possibile usufruire gratuitamente del nostro servizio di mastering su tracce stem (in base al contratto discografico proposto), le stesse dovranno essere inviate raggruppandole secondo i seguenti metodi, consigliati in base alle vostre esigenze di esportazione:

  • Un’unica traccia:

Singola traccia pre-master contenente tutte le registrazioni pre-missate

  • Due tracce stem:

Stem Mix #1 – Instrumental

Stem Mix #2 – Lead and Background Vocals

  • Quattro tracce stem:

Stem Mix #1 – Cassa/Kick

Stem Mix #2 – Basso

Stem Mix #3 – Tutti gli altri strumenti

Stem Mix #4 – Lead and Background Vocals

  • Sei tracce stem:

Stem Mix #1 –  Cassa/Kick

Stem Mix #2 – Resto della batteria

Stem Mix #3 – Basso

Stem Mix #4 – Chitarre

Stem Mix #5 – Tutti gli altri strumenti

Stem Mix #6 – Lead and Background Vocals

  • Otto tracce stem:

Stem Mix #1 – Cassa/Kick

Stem Mix #2 – Resto della batteria

Stem Mix #3 – Basso

Stem Mix #4 – Chitarre

Stem Mix #5 – Synth

Stem Mix #6 – Tutti gli altri strumenti

Stem Mix #7 – Lead Vocal

Stem Mix #8 – Background Vocals

  • Dodici tracce stem:

Stem Mix #1 – Cassa/Kick

Stem Mix #2 – Tom e Rullante

Stem Mix #3 – Piatti

Stem Mix #4 – Basso

Stem Mix #5 – Restanti strumenti a percussione

Stem Mix #6 – Chitarre

Stem Mix #7 – Sintetizzatori / Synth

Stem Mix #8 – Strumenti ad arco detti anche archi

Stem Mix #9 – Strumenti a fiato detti anche aerofoni

Stem Mix #10 – Tutti gli altri strumenti

Stem Mix #11 – Lead Vocal

Stem Mix #12 – Background Vocals

Il volume di una singola traccia pre-master si deve aggirare ad una soglia inferiore ai -5 DB ogni singola traccia stem invece si deve aggirare ad una soglia inferiore ai -8/-10 DB ed esportate in formato WAV o AIFF a 44.100Hz (o superiori) e possibilmente a 24 o 32bit.

Se il materiale inviato non rispetterà i requisiti tecnici richiesti, verrà comunicato e non sarà preso in considerazione per la lavorazione.

Le tracce stems possono essere inviate tramite il seguente link:

http://trbrec.com/upload-stem-audio

Le registrazioni vocali e strumentali sono da ritenere a spese degli artisti. Dove effettuarle sarà una scelta assolutamente libera.

La nostra attività consiste nello scaldare in channel strip ed equalizzare  questi canali esportandoli in un singolo pre-master il quale poi verrà sottoposto a processo di mastering. Voi riceverete il master definitivo di  ogni brano a noi consegnato.

La finalizzazione dei brani sarà responsabilità di TRB rec, che se ne prenderà cura  a livello professionale, con una lavorazione ad hoc per ogni prodotto. I supporti fondamentali per questa fase sono rappresentati dall’utilizzo di software e hardware di alto livello in uno studio specializzato in mastering, il Solid Mastering.

La cura del materiale grezzo è responsabilità degli artisti. La TRB rec potrà consigliare gli artisti a riguardo e si riserva il diritto di valutare il materiale come idoneo o meno alla masterizzazione.

Servizi Grafici

Compilando i form online ai seguenti link:

http://trbrec.com/form-front-cover – form per realizzazione front cover.

Occorre inviare una breve descrizione del genere di cover che si intende realizzare ed è possibile anche caricare materiale fotografico per descrivere il mood richiesto o per essere utilizzato per la realizzazione della cover ( se si desidera utilizzare una foto per la realizzazione della propria cover occorre che la foto sia di alta qualità in formato file JPG o TIFF di dimensione uguali o maggiori a 3000×3000 pixels e 300 DPI in RGB)

I tempi di realizzazione per una copertina sono di 10 giorni lavorativi.

Nel caso si disponga già di una cover per il proprio progetto discografico, chiediamo gentilmente di verificare innanzitutto che rispetti i seguenti standard: Formato file JPG o TIFF di dimensione uguali o maggiori a 3000×3000 pixels e 300 DPI in RGB (non sono consentiti layers, color masks, filtri o guide per ritaglio). Una volta verificato o modificato il formato, chiediamo di inviare il file definitivo tramite i seguenti link dedicati:

http://trbrec.com/upload-cover – copertine pronte per la pubblicazione.

http://trbrec.com/upload-graphics – files per realizzazione copertine.

A seguito di ogni pubblicazione discografica, TRB rec fornisce ad i suoi artisti un Player Web promozionale (es. https://player.believe.fr/v2/3614977945669); dei banner in diversi formati social ( Facebook, Twitter e Youtube) per la promozione attraverso i social network dei propri artisti (es. https://bit.ly/2Gn6I0C ) ed una slide animata promozionale utilizzabile per la promozione sulle pagine ufficiali Facebook ed Instagram (es. https://www.facebook.com/TRBrec/videos/1177809369026563).

 

Distribuzione

L’etichetta si avvale fondamentalmente del servizio di distribuzione digitale della piattaforma Believe Digital, distribuendo il vostro lavoro sui principali Digital Store/Music Streaming in ben 240 paesi.

Dalla data indicata, non esiste un orario di rilascio specifico, solitamente la release viene rilasciata allo scoccare della mezzanotte ma tutto dipende dai singoli digital stores e servizi di music streaming. In ogni caso non è possibile stabilire un orario preciso per il rilascio delle opere ma solo il giorno.

Le release distibuite in questo periodo sono state rilasciate tramite diversi ditributori tra cui The Orchard/Audioglobe il quale non è pù nostro partner dal 2017, non avendo questi distributori dei servizi rivolti agli artisti, la TRB rec nel corso degli anni ha dovuto elaborare per i propri artisti le rendicontazioni manualmente.


Coloro che non avessere ricevuto correttamente queste rendicontazioni tramite email sono pregati di richiederle scrivendo all’indirizzo [email protected] specificando nome d’arte e titolo della release in questione.

Le release distibuite in questo periodo sono state rilasciate tramite Beleive Digital attualmente in migrazione verso il nuovo partner Symphonic Distribution, tutte le royalties dei nostri artisti sono disponibili ogni trimestre sulla piattaforma del nostro distributore digitale Believe secondo il calendario seguente:

Periodo di pagamento

Disponibilità delle royalties

Primo trimestre > Q1

1° Maggio

Secondo trimestre > Q2

1° Agosto

Terzo trimestre > Q3

1° Novembre

Quarto trimestre > Q4

1° Febbraio

Le royalties compariranno come credito da richiedere all’interno del vostro account in corrispondenza di ognuna di queste date. Ciò permetterà quindi di procedere con la richiesta di pagamento.

N.B. Alcune rendicontazioni potrebbero slittare anche di alcuni mesi rispetto le previsioni in base ai dati forniti dagli stessi stores e servizi di music streaming (come ad esempio già avvenuto in diverse occasioni con Spotify).

Per consultare i report delle royalties, non si deve far altro che accedere al portale “www.believebackstage.com”, utilizzando le credenziali fornite al momento della creazione dell’account e seguire questi semplici passi:

  1. Cliccare sulla voce “Finanziario”
  2. Cliccare sulla voce “Resoconti finanziari”
  3. Dal calendario che apparirà, selezionare i mesi per i quali si desidera richiedere i resoconti, tenendo a mente il calendario trimestrale delle disponibilità. Cliccare su “Avanti”
  4. Selezionare  “Report Unico” e poi cliccate su “Avanti”
  5. Sarà successivamente possibile personalizzare le colonne da visualizzare nel report in base alle vostre esigenze. Il nostro consiglio è quello di lasciare la visualizzazione predefinita. Cliccare su “Avanti”
  6. Nell’ultima schermata si potrà visualizzare online due tipologie di report:
  • Report completo: File in formato CSV/Excel contenente tutte le singole royalties elencate in dettaglio
  • Report semplificato: File riassuntivo in formato PDF, contenente le sole cifre di profitto economico suddivise per ogni trimestre

Da Gennaio 2019 TRB rec ha stretto una partnership con un nuovo distributore internazionale Symphonic Distribution ed ha iniziato a migrare o ha già migrato le release precedentemente distribuite con i precedenti distributori.

Symphonic Distribution riceve solitamente le rendicontazioni dagli store digitali e streaming ogni 60 giorni, ma solitamente deve accertarsi dei dati ricevuti prima di procedere all’invio dei report ai propri clienti.
 
Nella tabella di seguito riportiamo le tempistiche con cui Symphonic fornirà i risultati alla nostra azienda per il periodo di riferimento:

Periodo di riferimento Data di pagamento prevista
Rapporto di Gennaio 31 Marzo – 5 Aprile
Rapporto di Febbraio  30 Aprile – 5 Maggio
Rapporto di Marzo 31 Maggio – 5 Giugno
Rapporto di Aprile 30 Giugno – 5 Luglio
Rapporto di Maggio 30 Luglio – 5 Agosto
Rapporto di Giugno 30 Agosto – 5 Settembre
Rapporto di Luglio 30 Settembre – 5 Ottobre
Rapporto di Agosto  31 Ottobre – 5 Novembre
Rapporto di Settembre 30 Novembre – 5 Dicembre
Rapporto di Ottobre 30 Dicembre – 5 Gennaio
Rapporto di Novembre 31 Gennaio – 5 Febbraio
Rapporto di Dicembre 28 Febbraio – 5 Marzo

Sarà possibile richiedere la rendicontazione delle royalties in qualsiasi momento, inviando una mail al seguente indirizzo: [email protected]

Una volta che un nuovo progetto discografico entra in distribuzione, Spotify verifica automaticamente il nome d’arte, se risulta già esistente lo associa alla relativa pagina artista anche nel caso in cui vi siano due o più artisti diversi ma con lo stesso nome d’arte, in alternativa crea per lui una nuova pagina, finché la pagina non viene gestita rimane anonima e priva informazioni quali fotografia, biografia, concerti.

Solo una volta che l’artista prende il management della propria pagina la stessa viene certificata da Spotify (spunta nel cerchio blu accanto al nome d’arte). Per gestire la propria pagina è necessario utilizzare l’applicazione Spotify for Artists, tutte le informazioni a riguardo sono reperibili al seguente link: https://artists.spotify.com

PAGINA ARTISTA SU SPOTIFY:

Finalmente ogni artista può richiedere un proprio profilo artista su Spotify anche senza un minimo di 250 follower.
Con un profilo artista Spotify, l’artista ha la possibilità di aggiornare il proprio profilo in totale autonomia ( aggiornare la foto, l’intestazione e creare playlist).

Per essere verificato, l’artista deve avere accesso a Spotify For Artist ( è possibile richiedere l’accesso al seguente link: https://artists.spotify.com

Una volta che la  richiesta è stata accolta, il profilo artista ottiene il segno di spunta verificato e sarà possibile accedere a una dashboard dei dati di ascolto e gestire il profilo modificando l’immagine, aggiungendo la biografia, canali social, date eventi, ecc.

E’ ovviamente possibile gestire la pagina anche tramite l’apposita app Spotify For Artist, disponibile su iOS e Android.

Per essere verificato, l’artista deve avere accesso a Spotify For Artist; è possibile richiedere l’accesso al seguente link: https://artists.spotify.com e seguire le istruzioni qui sotto:

1 ) accedere al sito Spotify For Artists: https://artists.spotify.com/ 

2) clicca su “GET ACCESS”


3) Cliccare su “ARTISTS OR MANAGER”



4) Cliccare su “CONTINUE”:




5) Accedere con il proprio account Spotify. Se non si ha ancora un account Spotify, è possibile crearne uno:


6) Ricercare il profilo artista da certificare:

Una volta che la richiesta è stata accolta, l’artista/band riceverà una mail di convalida ed il profilo artista otterrà il segno di spunta verificato; a questo punto sarà possibile accedere ad una
dashboard dei dati di ascolto e gestire il profilo modificando l’immagine, aggiungendo la biografia, canali social, date eventi e molto altro ancora.

E’ ovviamente possibile gestire la pagina anche tramite l’apposita app Spotify For Artist, disponibile
su iOS e Android.

– AGGIUNGERE L’ETICHETTA COME TEAM MANAGER AL PROPRIO PROFILO SPOTIFY FOR ARTISTS

Una volta creato il profilo artista su Spotify For Artist occorre aggiungere l’etichetta TRB rec come Team Manager al fine di permettere al nostro team di supportare l’artista al massimo sulla piattaforma e richiedere all’etichetta anche di proporre le release in uscita a Spotify per le Playlist ufficiali.

Per far ciò occorre accedere al Spotify per artisti e cliccare sulla piccola freccia accanto al proprio nome. Si avrà accesso ad un menù dal quale scegliere “Manage Team“che porterà in una pagina su cui cliccare “Invite Team Member” da qui è possibile poi inserire l’indirizzo email del team (inserire la seguente email:[email protected]) e scegliere accesso “full”.

Una volta inviata la richiesta il contatto apparirà sotto il nome dell’artista come “invited” e, dopo l’accettazione, il contatto dell’etichetta apparirà sopra il vostro contatto come Team Manager.

E’ severamente vietato l’utilizzo da parte degli artisti di sistemi di promozione aggressiva soprattutto sugli streaming Spotify, in quanto questo tipo di attività viene rilevata dall’algoritmo di Spotify e comporta, non solo il mancato pagamento degli streaming generati, ma soprattutto segnalazioni da parte della piattaforma stessa.

L’utilizzo di servizi di streaming fraudolenti (generati da Playlist bot), comporta, infatti, la segnalazione della frode da parte di Spotify al nostro distributore internazionale con la rimozione definitiva dell’opera da Spotify e di conseguenza anche la chiusura di ogni rapporto contrattuale da parte della nostra azienda con l’artista coinvolto per giusta causa.

Perché gli artisti indipendenti dovrebbero stare attenti alle frodi in streaming? 

L’acquisto di flussi falsi (insieme a molte altre pratiche illegali) sulle principali piattaforme di streaming come Spotify non è una novità. Con la stessa facilità con cui gli utenti fraudolenti possono rubare la musica di un artista per riscuotere royalties, possono anche acquistare stream da terze parti illegali e falsificarli con bot illegali e click-farm. Tra le più comuni, le terze parti che promettono posizionamenti di playlist o un numero specifico di stream in cambio di un compenso, utilizzano probabilmente pratiche illegittime a tua insaputa.

Sebbene la tecnologia universale sia abbastanza avanzata da rendere facile per le persone utilizzare strategie black hat come queste, Spotify ha lavorato instancabilmente per implementare le proprie migliori pratiche e sistemi per combattere la manipolazione dello streaming sulla propria piattaforma.

Ad esempio, Spotify utilizza una combinazione di algoritmi e revisione manuale da parte dei dipendenti per rilevare flussi fraudolenti e mirare a rimuovere account utente falsi e filtrarli su base continuativa, nonché per richiedere agli utenti di reimpostare le password che sospettano siano state compromesse.

I problemi causati dalle frodi in streaming in questo settore, avvenuti intenzionalmente od accidentalmente, possono quindi danneggiare la carriera di un artista per gli anni a venire.

Quattro buone ragioni per NON utilizzare servizi di streaming fraudolenti:

1. Ruba entrate legittime agli altri artisti indipendenti.
I servizi di streaming funzionano con un sistema chiamato modello di “pool condiviso”, che suddivide tutti gli introiti in base al numero totale di flussi accumulati. Quindi, se i numeri vengono sabotati da flussi falsi, i veri musicisti con flussi onesti non ottengono i soldi che meritano.

2. Limita le opportunità future.
Numeri più alti non equivalgono a più talento, e tutti lo sanno. Non è difficile capire se gli streaminga generati siano falsi, e quando lo sono, l’artista ottiene solo un notevole danno alla propria immagine.
Quando le etichette vedono che un artista ha falsificato le sue migliaia di “ascoltatori”, condividono queste informazioni con l’industria. Quindi l’artista perde affidabilità e tutte le opportunità che sarebbero potute emergere se fosse stato onesto e avesse lavorato per veri fan come tutti gli altri.

3. Il tuo account verrà sospeso e/o disattivato.
Con la tecnologia in continua evoluzione di oggi, le piattaforme di streaming si sono adattate per essere in grado di individuare automaticamente stream e artisti fraudolenti. Una volta scoperto, il tuo account verrà sospeso o disattivato del tutto, costringendoti a ricominciare dal punto di partenza.

4. Infine, stai semplicemente sprecando tempo e denaro.
Il fatto è che tutto il tempo e i soldi che speso falsificando i flussi ed usando tattiche fraudolente per imbrogliare, potrebbero essere stato impiegato per un marketing legittimo, annunci adeguati e altre tattiche perfettamente legali per migliorare organicamente i propri risultati.

La chiave è fare le dovute ricerche e trovare servizi affidabili. Alcuni servizi affermeranno di procurare migliaia di stream o follower durante la notte e ciò che stanno realmente facendo è usare i loro bot per imbrogliare il sistema.

Il nostro consiglio è di porre molta attenzione negli investimenti e fare sempre le dovute ricerche su ogni azienda di promozione. 

Occorre infatti sempre ricordare che nessuno arriva al successo da solo, ma sempre affiancato da veri professionisti.
TRB re offre servizi di marketing legittimi per aiutare gli artisti indipendenti a realizzare i loro obiettivi. Dalla strategia di marketing, alla creazione di contenuti social, attività di ufficio stampa e molto altro.

Tutti i nostri servizi di marketing e promozione sono disponibili sul nostro store.

Non c’è modo di guadagnare improvvisamente migliaia di ascoltatori mensili durante una sola notte. Ci sono, tuttavia, un sacco di modi legittimi per farlo accadere nel tempo. Il trucco è elaborare una strategia saggia, fare sempre le giuste ricerche e lavorare per crescere con un team eccezionale che ti aiuti lungo la strada.

E’ importante sapere che iTunes (rispetto a molti altri store e servizi di music streaming) ha diritto ad apportare eventuali adeguamenti alle pubblicazioni per soddisfare i propri requisiti di formattazione. Questo non rientra sotto il controllo di TRB rec o dei nostri distributori di musica digitale The Orchard/Sony Music o Believe Digital.

Ad esempio, tra i requisiti di formattazione comuni per i titoli di pubblicazioni ed i rispettivi brani, i nostri distributori impostano automaticamente nel sistema una formattazione in lettere maiuscole/minuscole per titoli di album, titoli dei brani e nomi degli artisti, in quanto ciò ci consente di rispettare le norme di formattazione previste principalmente da iTunes ma anche da alrti store e servizi di music streaming.

Il mercato delle copie fisiche è molto ridotto, per questo consideriamo la possibilità di stampa solo per gli album e non per i singoli. Per la stampa delle copie fisiche verrà realizzata una proposta ad hoc per ogni release.

TRB rec non accetterà richieste di duplicazione fisica presentate oltre un margine di 60 giorni dalla data ipotetica di pubblicazione. Queste tempistiche sono necessarie al controllo della qualità del prodotto.

Sulle copie fisiche dei brani prodotti con noi, la divisione degli introiti è al 50% ed è fatto obbligo agli artisti di comunicare tramite rendicontazione trimestrale la vendita delle copie.

Per quanto riguarda la riproduzione fisica di opere precedenti al nostro contratto, TRB rec non trattiene alcuna percentuale.

Tramite la compilazione dell’apposito form al seguente link:

http://trbrec.com/report-cd

Per quanto riguarda la duplicazione fisica gli artisti possono decidere se farla tramite noi (attraverso una proposta che vi invierò a seguito di questa email) o autonomamente, tramite liberatoria che verrà appositamente fornita. Nel secondo caso, i ricavati saranno degli artisti al 100%.

Servizi Editoriali e Colletting

Com’è noto, chiunque nel mondo potrebbe illegalmente utilizzare in modo inappropriato le tue opere – o parti di esse – senza il tuo consenso, modificandole, manipolandole e/o sfruttandone economicamente le loro proprietà.

Con il solo contratto di pubblicazione la tutela delle opere da noi pubblicate è limitata, iscriversi a SIAE (oppure altra Società di gestione collettiva di diritti d’autore) è quindi il miglior modo per tutelare il tuo diritto d’autore, con il deposito presso SIAE (usufruendo gratuitamente del nostro supporto), le tue opere verrebbero interamente tutelate, inoltre, la durata dei diritti d’autore che spettano a chi ha realizzato un’opera musicale, ed entro cui possono essere fatti valere i diritti patrimoniali è fino a 70 anni dal decesso dell’autore e/o compositore.

La TRB rec, nei casi opportuni, si occupa del deposito opere in SIAE e delle gestione e promozione del catalogo editoriale. È nell’interesse sia degli artisti che dell’editore che le opere depositate vengano utilizzate, sia tramite la sincronizzazione audiovisiva che tramite la loro esecuzione dal vivo. Anche per questo è importante la compilazione del borderò nelle esibizioni live. 

Per fornire a TRB rec le informazioni necessarie alla stipulazione dei contratti editoriali, è necessario compilare il form al seguente link:

http://trbrec.com/form-publishing-contract

Le indicazioni descritte nel contratto riguardanti la S.I.A.E. valgono solo per gli iscritti. Essendo noi editori, in questo modo possiamo far fruttare le opere anche dal punto di vista editoriale. In ogni caso gli artisti non sono obbligati in alcun modo ad iscrivervi alla S.I.A.E. o a Soundreef, nonostante l’associazione ad una Società di gestione collettiva di diritti d’autore è fortemente consigliata.

SIAE ha cambiato il proprio regolamento ed ora l’iscrizione ed il mantenimento della quota associativa è completamente gratuita fino al compimento del trentunesimo anno di età.

L’iscrizione ed il deposito delle opere presso SIAE, ti consentirebbe di percepire importanti proventi economici delle tue opere derivanti il loro sfruttamento ed utilizzazioni nel mondo, attraverso una equa ripartizione economica dei tuoi diritti. Con i termini utilizzo e sfruttamento si intendono i proventi derivanti dalla pubblica esecuzione delle opere (es. attraverso la stampa di supporti, le esibizioni dal vivo, gli utilizzi sul web, i passaggi radiofonici/televisivi, le sincronizzazioni eccetera), le utilizzazioni che fanno maturare proventi analitici (quindi sicuri) non sono pochi ed in mancanza di iscrizione e deposito delle opere presso SIAE o altra Società di gestione collettiva di diritti d’autore, questi diritti svanirebbero di fatto del tutto. La monetizzazione per lo sfruttamento avviene in diversi modi tra i quali attraverso il borderò o programma musicale, questi sono i documenti che permettono a SIAE di ripartire agli aventi diritto, gli incassi che appunto derivano dalla pubblica esecuzione delle tue composizioni musicali. Questi documenti possono essere compilati sia in cartaceo che online ed anche da te, ogni qualvolta riprodurrai la tua musica davanti ad un pubblico (ad esempio in un esibizione dal vivo o un dj set), i proventi in questo caso possono arrivare tramite l’esecuzione propria dei brani o anche grazie all’esecuzione da parte di altri artisti.

Se a seguito di questo nostro consiglio, avrai preso la decisione di iscriverti, ti consigliamo di scegliere tra una delle seguenti due modalità di iscrizione:

  • Online: Cliccando sul link https://www.siae.it/it/autori-ed-editori/iscriversi procedere con la compilazione del modulo inserendo indirizzo e-mail, dati anagrafici e di residenza, scegliere il tipo di associazione (noi consigliamo il Mandato, in questo caso gli under 30 devono pagare solo l’imposta di bollo di 32,00 euro). Una volta stampata e firmata la documentazione, va inviata tramite un plico comprendente anche un brano inedito su CD (un brano non pubblicato con nessuna casa discografica) il testo del brano ed il bollettino di dichiarazione (mod. 112) comprendente i dati del brano (stampabile a questo link https://www.siae.it/sites/default/files/Bollettino_di_dichiarazione_%28Modello_112_H%29.pdf (consigliamo di indicare come genere musicale “Elettronico”, comunque le modalità per compilare il bollettino sono indicate nel bollettino stesso). Questo plico va spedito tramite raccomandata A/R all’indirizzo: SIAE – Direzione Generale, Sam, Urp e Fondo di Solidarietà – Ufficio Autori, Viale della Letteratura 30, 00144 Roma.
  • Direttamente pesso una delle sedi SIAE: Compilando e stampando la domanda di Associazione https://www.siae.it/sites/default/files/Domanda_Iscrizione_Autori_483.pdf, compilando e stampando il bollettino di dichiarazione https://www.siae.it/sites/default/files/Bollettino_di_dichiarazione_%28Modello_112_H%29.pdf indicando un brano inedito (un brano non pubblicato con nessuna casa discografica), il suo relativo testo e un supporto audio contenente il brano. Inoltre, va portata una fotocopia di un documento, il tesserino del codice fiscale, va anche comunicata la modalità di riscossione dei diritti prescelta (solitamente IBAN o Assegno Postale) e se iscritto come Mandato consegnare la sola imposta di bollo di 32,00 euro.

L’iscrizione ed il deposito delle opere presso SIAE, ti consentirebbe di percepire importanti proventi economici delle tue opere derivanti il loro sfruttamento ed utilizzazioni nel mondo, attraverso una equa ripartizione economica dei tuoi diritti. Con i termini utilizzo e sfruttamento si intendono i proventi derivanti dalla pubblica esecuzione delle opere (es. attraverso la stampa di supporti, le esibizioni dal vivo, gli utilizzi sul web, i passaggi radiofonici/televisivi, le sincronizzazioni eccetera), le utilizzazioni che fanno maturare proventi analitici (quindi sicuri) non sono pochi ed in mancanza di iscrizione e deposito delle opere presso SIAE o altra Società di gestione collettiva di diritti d’autore, questi diritti svanirebbero di fatto del tutto. La monetizzazione per lo sfruttamento avviene in diversi modi tra i quali attraverso il borderò o programma musicale, questi sono i documenti che permettono a SIAE di ripartire agli aventi diritto, gli incassi che appunto derivano dalla pubblica esecuzione delle tue composizioni musicali. Questi documenti possono essere compilati sia in cartaceo che online ed anche da te, ogni qualvolta riprodurrai la tua musica davanti ad un pubblico (ad esempio in un esibizione dal vivo o un dj set), i proventi in questo caso possono arrivare tramite l’esecuzione propria dei brani o anche grazie all’esecuzione da parte di altri artisti.

Se a seguito di questo nostro consiglio, avrai preso la decisione di iscriverti, ti consigliamo di scegliere tra una delle seguenti due modalità di iscrizione: